Per rispondere alle esigenze di chi opera in zone potenzialmente a rischio di esplosione, Elvem fornisce motori ATEX antideflagranti idonei ad essere installati nelle seguenti aree:

    • II 2G Ex d IIC T4 (zona 1)
    • II 2G Ex de IIC T4 (zona 1 – protezione aumentata morsettiera)
    • II 2D Ex tb IIIC T135 Db (zona 21)
    • II 2G Ex e II T4 (protezione aumentata)
    • II 3G Ex nA IIC T4 Gc – II 3D Ex tc IIIC T135°C Dc IP65

 

Per tutti i prodotti installati in ambienti a rischio di esplosione negli stati membri dell’Unione Europea è obbligatoria la certificazione ATEX, acronimo di Atmosphère EXplosibles.
È responsabilità dell’utente finale indicare la corretta protezione della quale necessita.
Elvem non autocertifica i propri prodotti ATEX, ma rilascia certificati ottenuti da enti internazionali disponibili nell’area dowload.

Il primo passo nella scelta del motore e determinare correttamente l’area pericolosa. Quando un motore elettrico deve essere installato in un luogo in cui e probabile la presenza dei materiali pericolosi, e responsabilità dell’utente finale determinare correttamente la classe, la categoria e il gruppo idonei. Ci sono tanti modi per prevenire scintille, surriscaldamento o cortocircuiti che possono causare l’esplosione.
Guida alla scelta del motore
Generalmente i motori elettrici sono disponibili con i seguenti tipi di protezione: antideflagrante, a sicurezza aumentata, non-scintillanti

ZONE & CATEGORY CLASSIFICATION / CLASSIFICAZIONE DELLE ZONE E CATEGORIE
Gas Polvere Categoria Livello di protezione Descrizione
 0 20  1  Molto elevato  Presenza di atmosfera esplosiva continuativa o per lunghi periodi
 1  21  2  Elevato  Presenza di atmosfera esplosiva continuativa o per lunghi periodi
 2  22  3  Normale  Scarse probabilità di presenza di atmosfera esplosiva e per brevi periodi

ATEX distingue quattro gruppi di gas, in base a quanto siano facilmente infiammabili (da una fiamma o da una scintilla; non via autoaccensione).
Gruppo I (miniere) c’è un solo un gruppo di gas, cioè il metano.
Gruppo II e suddiviso in IIA, IIB, IIC. Gli apparecchi elettrici certificati per IIB possono essere utilizzati in applicazioni che richiedono apparecchi del gruppo IIA.
Gli apparecchi elettrici certificati per IIC possono essere utilizzati in applicazioni che richiedono gruppo IIA e IIB.

Gruppo Gas Gas comuni
I (Miniere) Metano
 IIA Propano, etanolo, ammoniaca, butano …
IIB Etilene, idrogeno solforato …
IIC Idrogeno, acetilene …

Con ATEX la polvere combustibile per la prima volta e stata inclusa nel regolamento – guida delle atmosfere pericolose.
Tra le applicazioni più comuni sono le lavorazioni di grano, carbone, zucchero, legno e alcune sostanze chimiche come lo zolfo.
IEC 60079-0 definisce il nuovo gruppo di atmosfere III per polveri (p.e. gruppo ATEX II).

  • CLASSIFICAZIONE DELLE ZONE E CATEGORIE
  • CLASSIFICAZIONE DEL GRUPPO DI GAS
  • CLASSIFICAZIONE DELLE POLVERI

Ci sono tre “gruppi di polveri” definiti dalle proprietà della polvere:

Gruppo polveri Tipo Caratteristiche
IIA Sostanze volatili
combustibili (fibre)
 Le particelle solide finemente suddivise, di dimensioni pari o inferiori a 500 μm, che possono essere
sospese nell’aria, possono depositarsi fuori dall’atmosfera sotto il loro stesso peso, possono bruciare
o emettere aria e possono formare miscele esplosive con l’aria a pressione atmosferica e normale
temperature.
IIIB Polveri non conduttive Polveri conduttive con la resistività elettrica maggiore di 103 Ω.m
IIIC Etilene, idrogeno solforato … Polveri conduttive con la resistività elettrica uguale o inferiore a 103 Ω.m
HyperFocal: 0
HyperFocal: 0
HyperFocal: 0